Cambio di Programma 4-5 Marzo: Ballerina

4-5-marzo-ballerina

Felicie è una bambina orfana che non riesce a stare ferma.

Il suo corpo è sempre in movimento e l’unica cosa a cui pensa è la danza. Per questo un giorno fugge dall’orfanotrofio insieme all’amico Victor, che sogna di diventare un famoso inventore, per cercare di entrare nella più importante scuola di ballo di Parigi. Grazie alla sua grande forza di volontà e a qualche piccolo inganno riesce ad accedere a una selezione per danzare con la prima ballerina dell’Etoile, ma la concorrenza è spietata e dalla sua ha solo la passione. Completamente a digiuno della più elementare tecnica, dovrà imparare molto velocemente se vorrà realizzare il suo sogno. Ad aiutarla una ex-ballerina finita in disgrazia, Odette, mentre a metterle i bastoni tra le ruote sono l’ambiziosa Camille e la sua arcigna e malefica madre….

Arriva al cinema “Ballerina”, un film che racconta sì della danza e si rivolge al cuore delle bambine, ma che usa un linguaggio universale per parlare dei sogni e di quanto sia importante lottare fino in fondo per realizzarli. Realizzato dalla canadese Atelier Animation insieme alla francese Gaumont, il film “Ballerina” è un film d’animazione sorprendente, realizzato con grande cura per ambientazioni e dettagli, un buon approfondimento dei personaggi e una vicenda capace di parlare al cuore di tutti. Nonostante il titolo e il tema della danza “Ballerina” non è soltanto un film per bambine. La storia di Felicie che sogna di diventare una ballerina dell’Etoile di Parigi è in realtà una storia che parla di sport, di passione e di quello che si è disposti a fare pur di realizzare i propri sogni. Parla di determinazione e lealtà, di forza e coraggio, di amicizia e amore. Il film, ambientato nella Parigi del 1899, quando due delle meraviglie del mondo erano ancora in costruzione: la Tour Eiffel e la Statua della libertà, parla con il cuore ed è impregnato della stessa passione che fa agire Felicie.

Tutto merito dei due registi Eric Summer ed Éric Warin, capaci di dare struttura e cuore a un film dal budget ridotto (30 milioni di dollari), se si pensa alle mega produzioni Pixar e Disney. Un po’ Dickens ed un po’ Karate Kid. Un film che riesce a conquistare velocemente l’attenzione di tutti, grandi e piccini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...