Cinema Weekend e Immacolata – GLI EROI DEL NATALE

gli eroi del natale

“ GLI EROI DEL NATALE ”

tit. orig.  THE STAR (USA 2017 – durata 86 min’ – Animazione)

Regia: Timothy Reckart

1ª VISIONE

TRAMA:

Questo film racconta la storia del primo Natale,  stavolta non attraverso il vissuto di Giuseppe e di Maria, bensì tramite gli animali che li accompagnano nel loro lungo viaggio. Primo tra tutti Bo, l’asinello coraggioso ed altruista che sogna in grande anche se non è mai andato al di là del suo recinto.

Sul suo cammino incontrerà tanti amici animali che lo aiuteranno a proteggere Maria, Giuseppe ed il Bambino che sta per arrivare: Ruth, un’adorabile pecorella che ha perso il suo gregge, Dave, una colomba con grandi ambizioni, tre cammelli, un topo e altri strambi animali da fattoria. Bo e i suoi nuovi amici seguiranno una stella e così si ritroveranno accidentalmente ad essere gli eroi della più grande Storia mai raccontata…

Cineforum – Quello che so di lei

quello che so di lei

QUELLO CHE SO DI LEI

(FRA 2017 – 117’)

Regia di Martin Provost Con: Catherine Frot, Catherine Deneuve, Olivier Gourmet

“Claire è un’ostetrica che ama la propria professione. Nel periodo forse più difficile per il suo lavoro (sta per chiudere il rep. maternità) ricompare dal passato una donna che l’aveva fatta soffrire quando era giovane. Si tratta di Beatrice, colei per cui suo padre aveva lasciato la famiglia…

Cinema weekend – Vita da giungla alla riscossa!

vita da giungla

VITA DA GIUNGLA: ALLA RISCOSSA! – IL FILM  

(FRA 2017 – 97 min’) Regia di David Alaux 

“Vita da giungla: alla riscossa” non racconta una semplice avventura di un improbabile gruppo di eroi, ma torna alle origini,cercando

di soddisfare tutte le curiosità che i bambini hanno “raccolto” in questi anni: Cosa ci fa un pinguino nella giungla? Perché è mascherato da Tigre? Come mai ha come figlio adottivo un pesce nella boccia? Come si è creato il team di giustizieri? E’ Maurice, un pinguino allevato da una tigre a suon di Kung-Fu. Ha il compito di proteggere la giungla in cui vive insieme ai suoi amici, il gorilla dal cuore tenero Miguel, il geniale tarso Gilbert, il pipistrello Batricia e suo figlio adottivo, il pesce tigrato Junior. A loro si uniranno anche Al e Bob, due rospi che aiutano i giustizieri a salvare gli animali in pericolo.  

Ma Igor, un diabolico koala – che medita vendetta da anni nei confronti dei protettori di vecchia generazione, accompagnato da un esercito di babbuini non molto intelligenti – vuole invece distruggere la giungla. Riusciranno a fermarlo?… È già un amore a prima vista! Mentre in Francia e in altri paesi la Serie TV ha avuto bisogno di tempo per decollare, in Italia i bambini di tutte le età si sono immediatamente affezionati a quello strambo gruppo di animali, unito e compatto per difendere la giungla dai più disparati nemici. La chiave del successo è facile da identificare: i più piccoli si sono istintivamente immedesimati nei personaggi, imperfetti e pasticcioni, ma anche simpatici e dal cuore d’oro. Senza contare che spesso le difficoltà che devono affrontare sono le stesse che vivono loro stessi ogni giorno, come bullismo, fatica a relazionarsi, incomprensioni con i genitori e così via. Un film quindi facilmente comprensibile a tutti, anche a chi ancora non conosce la ben già famosa Serie TV.

Animazione di alta qualità, grande attenzione nella storia ed importanti tematiche familiari sono i punti di forza di questo lungometraggio. Un film avventuroso e colorato che parla ai più piccoli di quanto sia importante realizzare se stessi, al di là delle aspettative dei propri genitori.  Grande merito del film è anche quello di riuscire a comunicare con un pubblico di adulti, grazie ai numerosi omaggi ad altri film e serie televisive di grande successo, come Rocky, McGyver o Indiana Jones, aiutato anche dalle musiche, come l’immancabile e nota canzone motivazionale dei Survivor “Eye of the Tiger”.

Teatro Ado – “CIO’ CHE INFERNO NON É”

ado

“CIO’ CHE INFERNO NON É”

Piece teatrale liberamente tratta dall’omonimo romanzo di Alessandro D’Avenia

Alessandro D’Avenia è professore di scuola e autore letterario palermitano, divenuto famoso al grande pubblico grazie al suo primo romanzo: “Bianca come il latte, rossa come il sangue”. 

“Ciò che inferno non è” – il suo terzo romanzo – ha per protagonista Federico, un ragazzo di diciassette anni con le classiche domande di un adolescente che ancora non ha trovato tutte le risposte. Federico ha deciso di partire durante l’estate per un viaggio di studio all’estero, ma nel frattempo conosce un professore della sua scuola noto come 3P: Padre Pino Puglisi. Quello che Federico ancora non sa è che questo incontro gli cambierà la vita e gli darà un senso che non si sarebbe mai aspettato. Tutto ha inizio quando ‘3P’ invita il ragazzo a dargli una mano con i bambini del quartiere Brancaccio di Palermo. Qui Federico si trova ad affrontare situazioni difficili: giovani coinvolti nel triste mondo della mafia siciliana, bambini pieni di voglia di vivere che però crescono con ideali sconvolti, che non possono sperare in nulla di buono perché il contesto in cui si trovano cerca di impedirlo. Federico tra tutte queste persone conosce anche Lucia, una ragazza diversa, con il coraggio di guardare la sua realtà con occhi pieni di luce e che non vuole scappare, non vuole voltare le spalle alla sua famiglia, alla sua casa. ‘3P’ con la sua semplicità quotidiana conquista l’affetto di tutti e di conseguenza l’odio di Cosa Nostra che se c’è qualcosa che non accetta, è proprio la libera parola, il coraggio di chi la pronuncia e la luce che da ciò scaturisce. A pochi kilometri di distanza, separati da una linea ferroviaria, esistono due mondi opposti: la Palermo bene, con il mare e i bei palazzi, ed il Brancaccio, quartiere nel quale Padre Pino Puglisi, specialmente nell’ultima estate della sua vita (quella del ’93), riesce a creare un’isola felice nella quale accogliere i bambini e donare loro amore e sorrisi affinché possano credere e sperare in un futuro migliore.