Disney Coco

coco

COCO (USA 2017 – 104 min’)  

Genere: Animazione – Prodotto dalla Walt Disney- Pixar

Regia di  Regia di Lee Unkrich e Adrian Molina

FILM in 1ª VISIONE

 Il film di animazione “COCO” ci porterà in un variopinto villaggio messicano, animato dai preparativi per il “Dìa de los Muertos” con la musica delle orchestrine che inonda le strade. Il dodicenne Miguel Rivera vorrebbe immergersi nei festeggiamenti strimpellando la sua chitarra sconquassata, ma sulla sua famiglia aleggia una maledizione che impedisce ai propri componenti di imbracciare strumenti musicali. Il divieto, imposto decenni prima dalla bisnonna Imelda, non riesce però a tenere Miguel lontano dalle corde e dagli arpeggi, né lo frena dall’imitare le melodie del suo cantante preferito: il leggendario Ernesto de La Cruz. Così, nel giorno della festa che celebra i defunti, trafuga la chitarra appartenuta al suo idolo e finisce in una dimensione fiabesca quanto misteriosa. Il ‘mondo dei morti’ appare come una gigantesca metropoli verticale, collegata da tram, regolata da uffici e da sportelli, popolata da arzilli scheletri luccicanti. Miguel lo visiterà sotto la guida dell’affascinante spirito Hector, alla scoperta del segreto che si cela dietro alla sua famiglia…

Diretto dal regista che realizzò “Toy Story 3”, questa fiaba moderna incentrata sul tema della famiglia, è intrecciata appunto con le leggende ed i miti dell’affascinante Dìa de los muertos, una festività messicana molto nota anche nel sud-ovest degli Stati Uniti, durante la quale si crede che, gli spiriti degli antenati che non ci sono più, possano tornare sulla Terra. Per questo, le famiglie si riuniscono al cimitero per pregare insieme, banchettare con i cibi preferiti del defunto e soprattutto raccontare tante storie, spesso divertenti, sul suo passato.

Cinema Natale

dickens

Dickens – L’uomo che inventò il Natale

(CAN-IRL 2017 – 104 min’) Regia di Bharat Nalluri

con Dan Stevens, Christopher Plummer, Jonathan Pryce

Cosa spinse il giovane Charles Dickens in pieno blocco creativo a reagire e diventare lo scrittore che ancora oggi tutti conosciamo? Ecco la vera storia che svela il dietro le quinte della creazione di “Canto di Natale”. Era il 1843 e Dickens, all’epoca reduce da un triplo rifiuto da parte di altrettanti editori, scrisse il bellissimo e famoso racconto in sole sei settimane, dando vita ad un capolavoro immortale…

“Canto di Natale” ha avuto numerosi adattamenti al cinema. Chiunque ha letto o visto (almeno una volta) questa storia di solidarietà, innocenza e bontà redentrice, persuasi come siamo che la vita valga sempre la pena di essere vissuta. Miracolo o no. Quella che racconta questo film è la storia (vera) dell’uomo che la inventò, saldando i suoi debiti e cacciando indietro i fantasmi del passato. Integrando così la meraviglia all’ordinario, il meraviglioso al realismo sociale, con l’immaginazione fervida del quotidiano laborioso.

Il regista qui gioca con le possibilità di questa (magica) intrusione. Il risultato non è tanto e non è solo il racconto biografico, ma la rappresentazione del processo creativo dello scrittore e del suo percorso iniziatico che, grazie agli ‘spiriti’ che gli rendono visita, rivive i momenti salienti della sua vita. Pensato per grandi e piccini, “Dickens – L’uomo che inventò il Natale” è la favola natalizia per eccellenza, che dosa stupore e candore, senza rinunciare alla complessità. Personaggi che nutrono ancora oggi l’immaginario collettivo infantile e che non hanno ancora finito di interrogare quello adulto. Quella di Charles Dickens è alla fin fine una storia umana: la più bella. Eterna e piena di speranza come il Natale. Buona visione!