Cinema Weekend – 10 Giorni senza mamma

Manifesto weekend standardStampa(ITA 2019 – durata: 95 min’) Regia di Alessandro Genovesi

Carlo e Giulia sono una giovane coppia di sposi e hanno 3 figli. Completamente assorbito dal proprio lavoro, Carlo è un padre assente, mentre Giulia, che ha deciso di lasciare il suo lavoro per dedicarsi completamente alla famiglia, è stanca e provata dalla vita domestica. Decide di concedersi una vacanza di dieci giorni. Carlo, il papà, sarà dunque obbligato a fare il mammo a tempo pieno. Tra disastri, liti e tragedie sfiorate, Carlo ed i suoi figli avranno finalmente modo di conoscersi un po’ meglio……

«Ogni riferimento a persone e a fatti realmente accaduti NON è puramente
casuale». Questo ha più o meno dichiarato il regista Alessandro Genovesi a
proposito del suo nuovo film, a sottolineare che ciò che racconta nella commedia
è realmente accaduto a qualcuno di sua conoscenza. Lui stesso ha tre figli che –
al contrario del personaggio che interpreta Fabio De Luigi – non rischierebbe di
impazzire se dovesse accudirli da solo. La versione della storia targata Genovesi
ha insomma una sua originalità e riporta il regista a raccontare la famiglia. “10
giorni senza mamma” non è sempre e solo buffo. Parla innanzitutto della donna
e del suo diritto di non essere solamente mamma e moglie. Racconta poi della
prima adolescenza attraverso il personaggio di Camilla, figlia tredicenne di Carlo
che diventa donna proprio quando mamma è assente. Il film di Genovesi è una
commedia per famiglie leggera e mai volgare, che non sbraita: ha cose da dire
sulla famiglia e sui ruoli materni e paterni, ma anche sul mondo del lavoro. E le
dice con semplicità, senza arringare e dar patenti o condannare, ma anche senza
ideologie, nella quale i bambini sono diretti come di deve ed i protagonisti adulti
fanno il loro senza gigionerie. Nel panorama attuale, un mezzo miracolo.