Cinema Weekends – Avengers EndGame

Manifesto doppio weekendavengers-endgame-locandina-maxw-1280

“AVENGERS: ENDGAME”
(USA 2019 – durata: 182 min’) Regia di Anthony e Joe Russo

Pochi giorni dopo il tragico schiocco di dita con cui Thanos, dopo aver recuperato tutte le
gemme dell’infinito, ha spazzato via metà di tutte le specie viventi (compresi molti supereroi o persone amate da essi), gli Avengers ed i loro alleati sono dispersi, divisi e molto depressi.
Ovviamente anche l’umanità in genere non se la passa tanto bene. Iron Man naviga per
l’universo insieme a Nebula, figlia “pentita” di Thanos, e registra messaggi per la
fidanzata Pepper, nel caso non tornasse vivo; Captain America, Vedova Nera e Thor
(anche il procione Rocket) si chiedono cosa fare. A portare un po’ di energia sembra
solo la new-entry Captain Marvel. Insieme vanno alla caccia di Thanos, ma le cose
andranno in modo opposto alle intenzioni…. Cinque anni dopo, le vite dei superstiti
sconfitti sembrano divergere per sempre. La missione ed i vecchi compagni sono ormai
dimenticati per sempre?….
Attesissimo dopo il drammatico e precedente “Avengers: Infinity War” quest’ultimo capitolo della saga, nonché 22° titolo dell’universo Marvel, è firmato dai fratelli Anthony e Joe Russo, già capofila del film che l’anno scorso ha totalizzato un incasso stratosferico. I titoli del ciclo “Avengers”, che radunano i vari supereroi conosciuti nei fumetti e nei film, in generale hanno ottenuto tutti un grande seguito, posizionandosi ai primissimi posti della classifica dei migliori incassi di sempre nella storia del cinema. Dunque le attese sono forti e pressanti per questo nuovo capitolo. Il nuovo film, che da un lato racconta il percorso di ripresa e riscatto, dall’altro dedica ampio spazio alla battaglia, avvincente, spettacolare e mai scontata. Nel complesso si conferma un prodotto superiore alla media: c’è sì azione, ma anche un lavoro sulla psicologia dei vari personaggi, tra responsabilità e paure, con la riflessione sui temi del momento come
la pace e l’incertezza del domani. Attori tutti nella parte, tra i quali si staglia con intensità
Robert Downey Jr. Insomma un gran bel film adatto a tutti i giovani ed alle famiglie.

Cinema Weekend – Dumbo

Manifesto weekend standarddumbodisney

“DUMBO” (USA 2019 – durata: 112 min’) Regia di Tim Burton

Dopo la fine della 1ª guerra mondiale, Holt Farrier fa ritorno nel circo dove aveva vissuto giorni gloriosi attraverso uno spettacolare numero coi cavalli, mentre adesso tira una pessima aria. Ad attenderlo i componenti della compagnia. Ma molte cose sono cambiate: il conflitto lo ha privato di un arto, una inattesa malattia gli ha strappato la giovane moglie, lasciandolo da solo e alle prese con due ragazzini che non riesce a comprendere. Anche i suoi cavalli sono stati venduti in cambio di una elefantessa incinta alla quale Holt deve persino fare da balìa e addestratore. I tempi son duri: la compagnia risente in maniera diretta dalla crisi che si è abbattuta pesantemente su tutti e nemmeno la nascita del piccolo Dumbo sembra ridonare speranza. Il nuovo arrivato ha occhi profondi, ma anche orecchie enormi e ridicole. Strappato alla madre, solo e smarrito, Dumbo trova affetto e sostegno solo con Milly e Joe: i due figli di Holt. Saranno proprio loro a svelare al mondo intero la rara eccezionalità di questo adorabile emarginato, rendendolo speciale agli occhi della gente…. 

Tim Burton torna a lavorare con la Disney Pictures dopo “Alice in Wonderland” e “Frankenwenie” riportando in live-action una storia che ebbe un gran successo e segnò un film d’animazione tra i più amati. Inutile dire che, oltre ad essere un autore originale e visionario, il regista è anche un poeta dell’immagine e della messa in scena; riesce come non altri a ricreare atmosfere fiabesche e di sogno. Nomi stellari non solo dietro la macchina da presa, con un cast decisamente ricchissimo: da Colin Farrel a Danny De Vito ed Eva Green. Il film ci porta nelle atmosfere suggestive e dal sapore di altri tempi del circo. Si può dire, comunque, di non essere di fronte ad un semplice remake con attori in carne ed ossa, ma ad un film originale ed autonomo cui la fantasia e l’estro del regista conferiscono spessore sia dal punto di vista dei contenuti, sia da quello artistico e realizzativo. Dumbo è un film piacevole da vedere, sicuramente ben diretto, perché Tim Burton è pur sempre un maestro nel suo genere.